Anahata
Chakra quattro

AMORE
ARIA
RESPIRO
EQUILIBRIO
RAPPORTO
AFFINITÀ
UNITÀ
GUARIGIONE

Chakra quattro: Amore

Meditazione d'apertura

Dall’amore siamo stati fatti.
Sulle onde delle passioni lo spirito scintillava e noi tornavamo alla madre… mater… materia.
L’influsso dell’amore che ci chiama, nella profondità della Terra. Così come nelle profondità della madre entrava il padre.
Nel profondo dell’utero strisciavamo - il caldo utero oscuro della terra e dell’acqua.
L’utero dell’amore - sicuro, buio, cullato, quieto. Crescevamo.

Nel buio vi era soltanto un suono - il suono della vita, il suono dell’amore, il suono del cuore.
Che batteva… batteva… batteva… batteva…1

Ora sentitelo nel vostro cuore, col ritmo che pompa vita e aria e respiro in ogni vostra parte, rinnovandovi, immergendovi nell’aria, nello spazio, nel respiro, nella vita.
Sentitelo dentro di voi, stringetelo con le mani. Sentitelo anelare, piangere, amare, sperare, guarire.
Sentitelo dentro di voi, qualunque sia la vostra età, che batte dai giorni vis-suti nell’utero, sentite per quanto tempo è stato lì.
Continuando a battere. Senza mai smettere. Continuando a battere. Senza mai smettere. Continuando a battere. Senza mai smettere. Continuando a battere. Senza mai smettere.
Amate quel cuore?

Introduzione generale al Sistema dei Chakras

Chakra Anahata

Simboli e corrispondenze

189

Nome sanscrito: Anahata
Significato: Non colpito
Localizzazione: Cuore
Elemento: Aria
Funzione: Amore
Disfunzione: Asma, alta pressione sanguigna, malattie cardiache e polmonari
Stato interiore: Compassione, amore
Manifestazione esteriore: Gassosa
Ghiandola: Timo
Altre parti del corpo: Polmoni, cuore, pericardio, braccia, mani
Colore: Verde
Senso: Tatto
Suono: Lam
Suono della vocale: E, come in se
Petali: Dodici
Carta dei Tarocchi: Spade
Sefìrot: Tifareth
Pianeta: Venere
Metallo: Rame
Verbo corrispondente: lo amo
Tipo di yoga: Bhakti yoga
Erba per incenso: Lavanda, gelsomino, radice di giaggiolo, millefoglie, maggiorana, spirea

Pietra preziosa: Smeraldo, tormalina, giada, quarzo rosa
Guna: Talvolta rajas, talvolta sattvas
Animale: Antilope, uccelli, colomba
Simbolismo: Dodici petali, all’interno dei quali si trova una stella a sei punte. Nel centro vi è lo Shiva lingam con un triangolo rivolto verso il basso (trikuna) con il simbolo del seme, yam. Sono rappresentati Isvara, Dio dell’ Unità, e Shakti Kakini. Alla base della stella corre un’antilope, simbolo della libertà.
Deità Indù: Vishnu, Lakshmi (come Preservatori), Krishna, Isvara, Kama, Vayu, Aditi, Urvasi
Altre: Afrodite, Freiya, Pan, Eros, Dian Cecht,
Maat, Asclepio, Iside, Eolo, Shu (anche Cristo, sebbene tecnicamente non si tratti di una divinità, rappresenterebbe l’energia del chakra del cuore)
Arcangelo: Raffaele
Principale forza operante: Equilibrio

IL QUARTO CHAKRA, ANAHATA: PLESSI POLMONARE E CARDIACO, IL CHAKRA DEL CUORE, IL CHAKRA DELL’ARIA;

CHAKRA QUATTRO: AMORE, ARIA, RESPIRO, EQUILIBRIO, RAPPORTO, AFFINITA’, UNITA’, GUARIGIONE, YIN FEMMINILE

Il Cuore del Sistema

“L’amore nacque per primo; gli dèi non possono raggiungerlo, o gli spiriti o gli uomini… Lontano come il cielo e la terra si estende, lontano come le acque va, alto come il fuoco brucia, tu sei più grande, amore! Il vento non può raggiungerti, né il fuoco, né il sole, né la luna: Tu sei più grande di loro tutti, amore!” ATHARVA VEDA 9.2.19

Dal plesso solare attivo e focoso entriamo in un altro nuovo regno, dove lo schema si amplifica e si manifesta la nostra piccola danza nella grande ragnatela dei rapporti, qui trascendiamo il nostro ego mentre ci espandiamo per andare a protenderci verso il cielo: è il cuore del Sistema dei chakra. Il cuore è il nostro centro spirituale, il luogo che unisce le forze provenienti da sopra e da sotto, dall’interno e dall’esterno, la sua principale forza operante è l’equilibrio: integrare ed equilibrare i diversi aspetti del nostro essere. A differenza della mutevole natura del secondo chakra con la sua passione transitoria e legata a un oggetto o ad una persona particolare, l’amore del quarto chakra è vissuto all’interno come uno stato di coscienza dell’essere, è una presenza divina di connessione empatica con il profondo senso di pace, con gioiosa accettazione del nostro posto nel mondo e con la radiosità dell’armonia interiore. L’amore del cuore è di qualità duratura, costante ed eterna. Nella visione di una spirale che attraversa il flusso di tutti i chakra, Il cuore è l’estremità della spirale, il centro, la destinazione, il cuore è il vero centro di pace. Il quarto chakra si chiama “Anahata”, un termine sanscrito che significa “ non colpito, non ferito, fresco e pulito” e anche “suono che viene prodotto senza che due oggetti si colpiscano”, quando il chakra è libero dal dolore delle vecchie ferite del passato, la sua apertura è innocente, fresca e radiosa. Il suo simbolo è un cerchio di dodici petali di loto che circondano due triangoli equilateri intersecantisi, a formare una stella a sei punte. Il triangolo con la punta rivolta verso il basso, rappresenta la discesa dello spirito nel corpo e il triangolo rivolto verso l’alto, rappresenta l’ascesa della materia che si eleva a incontrare lo spirito. È il famoso “Sigillo di Salomone” o “La Stella di Davide” o “Esagramma” o “Esalfa”, la Stella della radiosità, rappresenta il “Matrimonio Sacro”, l’interpenetrazione equilibrata del maschile e del femminile, l’unione del cielo e della terra. Le sei punte possono anche essere messe in relazione con gli altri sei chakra, in quanto essi si integrano tutti quanti nel 6° chakra, Ajna. Dentro la stella è impresso il simbolo del suono “Lam”, sotto il quale corre un antilope, animale simbolo di libertà.

191 205 206 ChakraFiore-In-natura Esempio-di-chakra-in-natura-rosa-rossa Esempio-di-chakra-in-natura-rosa-arancio Stella-di-David,-Sigillo-di-Salomone